ottobre, 2019

mar15ott14:00mar16:00Evento ChiusoLa città come bene comune: rigenerazione urbana e nuove generazioniAula SMT. 1014:00 - 16:00 Aula SMT 10

Dettagli evento

La città come bene comune: rigenerazione urbana e nuove generazioni

Eva Degl’Innocenti, Museo Archeologico di Taranto

Livia Imperiali – Nicolò Giusti, Giardino Giusti di Verona

Ilaria Segala, Comune di Verona

Daniela Cavallo, Università di Verona


Luoghi culturali come punti e spunti di rigenerazione, di valorizzazione e di consapevolezza della città come patrimonio in prestito, bene comune da conoscere ed utilizzare, spazi da indossare per abitare e fare impresa, recuperando qualità della vita e valore del mecenatismo.
Oggi è necessario ricominciare a “produrre cultura” affinché questa azione inneschi la rigenerazione dei territori; ed è importante farlo insieme, non da soli, perché “senza pietre non c’è arco” ci sottolinea Calvino, perché raggiungere la bellezza per il bene comune è una battaglia continua, una vera impresa, una conquista contemporanea che ha radici nella storia.

Una storia che è fonte:“Bonus” un aggettivo romano che stava a significare sia “buono” che “bene”, il diminutivo di questo aggettivo era “benulus”, diventato con il tempo benlus e, infine, bellus da cui deriva il nostro “bello”: il bello può considerarsi anche etimologicamente una forma di bene che, tramite l’ordine e l’armonia, conduce alla bellezza; senza dimenticare che la radice porta a “bellum” guerra, battaglia. Non c’è bellezza senza conquista. Non c’è conquista senza eroe.

Chi è preposto a valorizzare la città, chi a produrre cultura, chi a governare il territorio, sono i nuovi eroi che fanno l’impresa?
Lo chiediamo a:
• Dott.ssa Eva Degl’Innocenti, Direttrice Museo Archeologico di Taranto, che ha messo in atto un

colloquio con la città attraverso il “sottosuolo” e gli oggetti di una memoria collettiva, di una storia identitaria sepolta, anche dagli abitanti, e che diventa elemento di consapevolezza e rigenerazione urbana;

• Dott.ssa Livia Imperiali Ad di Giardino Giusti e al Dott. Nicolò Giusti proprietario del bene culturale aperto alla città in un’impresa che sottolinea l’importanza della cultura condivisa tra pubblico e privato;

• Ing.Ilaria Segala – Assessore all’Urbanistica del Comune di Verona, in particolare gli interventi per l’abbattimento delle barriere architettoniche sono uno strumento di accoglienza e sostenibilità per rigenerare la città, rigenerare Verona nei luoghi della cultura: dalle Fortificazioni alle mura fino a decentrare il turismo fuori dal centro storico.

Orario

14:00 - 16:00

Aula

Aula SMT 10

Iscriviti all'evento

Le iscrizioni all'evento sono chiuse

Non sei sicuro di partecipare?Cancellati grazie

Privacy Preference Center

X
X